LA VIVISEZIONE NEL PIATTO

Dietro il biologico si nascondono sangue e morte.

36 maialini sono stati uccisi per testare degli ingredienti che l'uomo utilizza da migliaia di anni e dei quali sono già note le caratteristiche.

Gli animali sono stati sottoposti a sperimentazione sin dalla nascita; è stata loro indotta un'anemia ferropriva; hanno subito prelievi continui ogni giorno per un mese attraverso un catetere permanente inserito nella giugulare.

Al termine dei test i maialini sono stati uccisi.





LA LEGITTIMA DIFESA DEI BEAGLE

Lunedì 21 settembre presso il Tribunale di Brescia si è tenuta l'udienza finale del processo che vede alla sbarra i 13 attivisti che il 28 aprile 2012 liberarono 70 beagle da Green hill, allevamento di cani destinati alla vivisezione.

In aula è intervenuto il Pubblico Ministero, la parte civile e gli avvocati per le arringhe finali.

Animal Amnesty era presente e vi propone il resoconto della giornata.



CIAO ELIO

È scomparso Elio Fiorucci, socio onorario e attivista di Animal Amnesty.

Scriviamo queste righe con dolore, perché Elio Fiorucci era prima di tutto una persona splendida, piena di vita e di amore per la vita. Per chi ha avuto l'onore di condividere con lui idee, progetti, sogni, questo è un giorno pieno di dolore. Ricorderemo per sempre le parole piene di affetto con cui parlava dei suoi amati animali, come soffriva al pensiero delle sofferenze a cui l'uomo li costringeva. 



DENTRO L'INFERNO DI GREEN HILL

Il 16 giugno 2015 si è tenuta presso il tribunale di Brescia una nuova udienza del processo che vede alla sbarra gli attivisti arrestati il 28 aprile 2012 a Green Hill.
Le accuse sono pesantissime e le condanne potrebbero essere di mesi o anni di carcere perché il sistema considera la liberazione di una vita un reato.