COME MUORE UN TORO A SAN FIRMINO

Come muore un toro a San Firmino?

Cosa deve subire prima, durante e dopo la corsa per le strade di Pamplona?

Quanta sofferenza deve patire in nome di una tradizione barbara?

Abbiamo provato ad immaginarlo e a raccontarvelo.





100 ATTIVISTI OCCUPANO IL MACELLO DI HAIFA IN ISRAELE

Sabato 9 luglio 100 attivisti si sono incatenati al mattatoio di Haifa in Israele, tomba per migliaia di animali provenienti anche dall’Europa e dall’Australia.

Il loro scopo era quello di “rendere consapevoli tutti circa le torture che sono perpetrate all'interno del macello.”

12 loro sono stati arrestati.

La loro unica colpa è quella di lottare, anche a scapito della loro libertà, per i diritti animali.



CANE UCCISO A SPRANGATE: ANIMAL AMNESTY VUOLE COSTITUIRSI PARTE CIVILE

Qualche settimana fa un cane randagio è stato brutalmente ucciso in provincia di Cosenza da quattro ragazzi, che hanno poi pubblicato il video on line.
Animal Amnesty condanna quanto accaduto ed esprime la volontà di costituirsi parte civile al processo.
Gli animali non possono difendersi da soli
Denunciare i reati contro di loro è un dovere.



L'ALTRA FESTA DI SAN FIRMINO

Ogni anno, alla vigilia della prima corsa dei tori, attivisti di ogni parte del mondo arrivano a Pamplona  per dare vita ad una protesta non violenta, che vuole sensibilizzare sui diritti dei tori e di tutti gli  animali.
Dall’encierro alla plaza de toros. Un nuovo modo di celebrare la festa.
Senza sangue. Senza picadores

Un’attivista di Animal Amnesty, che qualche anno fa ha partecipato alla protesta, ci racconta la sua esperienza.